Tessile, credito d’imposta al 30% per sostenere le imprese

245 milioni di euro in totale, in favore delle attività della moda, della produzione calzaturiera e della pelletteria

Area Sviluppo Mestieri

Contattaci per saperne di più

credito-imposta-tessile

245 milioni di euro in totale, per sostenere le imprese dei settori tessilemodaproduzione calzaturiera e pelletteria. È quanto previsto dalla nuova misura approvata dal Ministero dello Sviluppo Economico, con l’obiettivo di contenere gli effetti negativi delle rimanenze dei prodotti in magazzino, aumentate a causa dell’emergenza Covid.  

Un plafond diviso in due tranche: 95 milioni per il 2021 e 150 milioni per il 2022, che prevede la possibilità di ottenere un credito d’imposta del 30% a favore delle attività interessate dalla misura. 

Il credito d’imposta del 30% è relativo al valore delle rimanenze finali di magazzino, eccedente la media del medesimo valore registrato nei tre periodi d’imposta precedenti a quello di spettanza del beneficio. 

 

A breve le modalità operative  

Il credito d’imposta diventerà operativo con provvedimento dell’Agenzia delle Entrate previsto in pubblicazione a breve. L’Agenzia definirà in dettaglio i termini e le modalità per presentare le domande e poter usufruire dell’agevolazione. 

 

CNA a disposizione delle imprese 

I consulenti CNA stanno monitorando la situazione, in attesa delle direttive operative dell’Agenzia delle entrate. Invitiamo a tenere monitorati i canali informativi dell’associazione, per ricevere tempestivamente le novità. 

Per qualsiasi dubbio o richiesta di supporto, è possibile contattare i nostri professionisti alla mail tributario@cnavenetovest.it o al numero 0444 569 900 (rif. Area Societario e tributario). 

 

[photo by freepik] 

 

Area Sviluppo Mestieri

Contattaci per saperne di più

Condividilo sui social!