Elettrici ed Elettronici
Termoidraulici
Edilizia
Serramenti e Infissi

Bonus edilizi, CNA salva la cessione del credito

Nell'ultima bozza della legge di bilancio 2022 il governo ha accolto la nostra richiesta di mantenere l'opportunità di cessione su tutti i bonus casa

November 15, 2021
Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

La conferma della cessione del credito per tutti i bonus dell’edilizia è un successo della CNA che si è mobilitata per non cancellare uno strumento che si è rivelato molto efficace, contribuendo alla robusta ripresa del settore.

Nelle prime versioni della legge di Bilancio la cessione del credito era limitata al Superbonus 110% escludendo gli altri incentivi.


CNA si è impegnata e ha lavorato su più fronti per mantenere la misura su tutti i bonus nella logica che certezza e stabilità nel tempo delle norme sono un requisito fondamentale per la loro efficacia e garantire continuità in economia di investimenti.


Con soddisfazione registriamo che nel testo della legge di bilancio presentato in Senato per l’iter di approvazione la cessione del credito è stata confermata.

La nostra Confederazione continuerà a impegnarsi a favore delle imprese in modo da eliminare alcune criticità che riguardano i bonus per l’edilizia, a partire dal tetto Isee per il Superbonus 110% sulle unità immobiliari funzionalmente indipendenti, e per il ritorno al 90% della detrazione per il bonus facciate.

 

Questo articolo Confermata cessione del credito: un risultato a favore delle imprese è stato pubblicato su CNA.

Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

Condividilo nei social!