societario

Nuovo calendario fiscale, slittano le scadenze 2021

Più tempo per saldare cartelle, dichiarazioni e tasse. Ecco tutte le nuove date

July 9, 2021
Pietro BiancoResponsabile Area Societario e Tributario

Il Governo riscrive il calendario fiscale 2021, concedendo più tempo per effettuare i pagamenti e mettersi in regola. Con una serie di emendamenti al decreto sostegni bis, infatti, la Camera approva i nuovi termini di versamento delle tasse, introducendo alcune proroghe ai principali adempimenti


Ecco in dettaglio cosa cambia: 

 

Soggetti Isa


Per le partite Iva (soggetti Isa), il saldo e il primo acconto delle imposte dirette, delle relative addizionali e dell’Irap, slitta al 15 settembre. La proroga riguarda anche i versamenti dei soci di società di persone e dei collaboratori delle imprese famigliari

  

Riscossione 


Viene spostata in avanti anche la ripresa della riscossione delle cartelle da parte dell’Agenzia delle Entrate, fissando al 30 settembre il termine per il pagamento. Oltre alla proroga, il governo sta lavorando anche ad una diluizione dei versamenti. 

  

Pace fiscale 


Le sei rate, quattro della rottamazione ter e due del saldo e stralcio verranno così suddivise, secondo il nuovo calendario tracciato dalla commissione:


  • La scadenza del 31 luglio, che ricade il 2 agosto come primo giorno feriale, rimane per le rate sospese dovute, il 28 febbraio (rottamazione-ter) e il 31 marzo 2020 (saldo e stralcio)
  • Il 31 agosto dovranno essere corrisposte quelle della rottamazione ter in scadenza il 31 maggio 2020
  • Per il 30 settembre 2021 sono invece previste le rate della rottamazione e del saldo e stralcio del 31 luglio 2020
  • Al 31 ottobre 2021, con lunedì 1 novembre come primo giorno utile, viene prorogata infine la rata del 30 novembre 2020 della rottamazione.


Tutte le restanti quattro quote della pace fiscale riferita all’anno 2021 (il 28 febbraio, 31 marzo, 31 maggio e 31 luglio 2021), saranno invece da pagare in un unico versamento il 30 novembre.

 

Imu  


Viene inserita la cancellazione del saldo dell’Imu 2021 in scadenza il 16 dicembre, per i proprietari delle abitazioni bloccate dal 28 febbraio 2020 per la sospensione delle esecuzioni degli sfratti fino al 30 settembre o 31 dicembre 2021.  


In più, l’acconto Imu versato il 16 giugno scorso sarà restituito sotto forma di credito d’imposta

 

Rivalutazione quote e terreni 


Per quanto riguarda i termini di versamento dell’imposta sostitutiva per la rivalutazione dei terreni e delle quote di partecipazioni detenuti al 1° gennaio 2021, il termine del 30 giugno per il versamento della prima o unica rata slitta al prossimo 15 novembre.  


Alla stessa data (15 novembre) viene fissato anche il termine per la perizia di stima necessaria ai fini della rivalutazione del prezzo di acquisto di questi beni. 










[photo by Freepik]

Pietro BiancoResponsabile Area Societario e Tributario

Condividilo nei social!