Notizie

Bike to work, andare al lavoro in bici conviene

I territori della Val Chiampo rilanciano l’iniziativa che premia chi sceglie le due ruote green per recarsi in ufficio o in azienda. CNA partner dell’iniziativa

July 5, 2021
Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

Pedalare per andare al lavoro conviene. Non solo a livello di salute e di ambiente, ma anche di portafoglio. Con Bike to Work, l’iniziativa promossa dal Comune di Chiampo e dalle amministrazioni limitrofe, con il sostegno anche di CNA, è infatti possibile accumulare punti e ottenere buoni sconto da spendere all’interno di un circuito di negozi e attività convenzionati. 

 

Territorio e salute, una scelta green 


Bike to Work è un progetto nato grazie alla volontà dei comuni dell’area Agno-Chiampo, per contrastare attivamente il fenomeno dell’inquinamento atmosferico e del traffico. 


L’iniziativa coinvolge i comuni di ChiampoArzignanoSan Pietro MussolinoMontorso Vicentino e Montecchio Maggiore, con il patrocinio della Provincia di Vicenza, la collaborazione del Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali - Università degli Studi di Padova, e con il supporto di CNA Veneto Ovest e delle altre associazioni di categoria. 


Un progetto innovativo, che punta non solo al miglioramento della qualità dell'aria e al decongestionamento urbano, ma anche alla promozione della "cultura della sostenibilità" e all’incentivo all'economia locale. 

 

Chi può partecipare 


Il progetto si rivolge a: 


  • lavoratori delle aziende aderenti, residenti nei Comuni promotori e dipendenti di tali Comuni, che si impegnino ad usare la bicicletta per il tragitto casa- lavoro 
  • aziende della Val Chiampo che vogliano sostenere il progetto 
  • esercizi commerciali dei Comuni partner che si impegneranno ad accettare i buoni sconto che saranno rimborsati periodicamente. 

 

Come funziona 


Aderire a Bike to Work è semplice, e conviene a tutti. Il progetto prevede infatti incentivi economici ai lavoratori che percorrono il tragitto casa-lavoro con:


  • Bicicletta 
  • e-bike  
  • monopattino.  


In pratica, funziona così: tutti gli aderenti potranno collezionare 20 ecopunti (0,25 €al Km percorso, con un tetto massimo di 200 punti al giorno e 40.000 punti all'anno, pari a 500 €

Basta scaricare l’App EcoAttivi per il tracciamento dei percorsi: tragitto calcolato in Km, secondo il percorso stradale più breve. 

 

>> VAI ALLA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO 

 


Opportunità anche per le imprese 


Ma aderire a Bike to Work conviene anche ad imprese negoziogni 800 ecopunti maturati, infatti, i partecipanti riceveranno un buono sconto da 10 € da utilizzare nei negozi aderenti. Così verranno incentivati anche gli acquisti presso le attività locali, contribuendo a tenere viva l’economia del territorio.  

 

Sei un’azienda? Ecco come partecipare 


Le aziende interessate, possono aderire al progetto non solo incentivando i propri dipendenti, ma soprattutto sostenendo Bike to Work attraverso un contributo economico, sotto forma di sponsorizzazione


L'impresa, in pratica, deve: 


  • nominare un referente di progetto (Mobility Manager) 
  • Redigere, dove richiesto, il Piano degli spostamenti casa-lavoro dei propri dipendenti 
  • promuovere e rendere più agevole l’utilizzo della bicicletta per percorrere il tragitto casa-lavoro (es. installando centraline di ricarica, parcheggi con rastrelliera, allestendo spogliatoi, sensibilizzando i dipendenti). 

 

Sei un negozio? Aderisci anche tu 


I negozi interessati, possono collaborare al progetto con poche semplici azioni: 


  • accettare i buoni sconto guadagnati dai cittadini 
  • esporre l'adesivo che identifica il progetto 
  • ottenere il rimborso dei buoni sconto accettati che Achab Group corrisponderà periodicamente 
  • aderire come aziende al progetto con i propri dipendenti. 

 

Vinci un’auto elettrica 


Con Bike to Work, oltre al risparmio e al benessere, c’è anche la possibilità di vincere grandi premi. Sì perché aderendo all’iniziativa è possibile partecipare al concorso nazionale Ecoattivi, contest che premia le azioni sostenibili dei cittadini (mobilità sostenibile, conferimento ecocentri, compostaggio domestico, missioni sulle tematiche ambientali). 


I punti accumulati dai partecipanti a Bike to Work, infatti, danno anche diritto a concorrere per i premi in palio, tra cui il super premio finale: un’auto elettrica

 

L’impegno di CNA per la mobilità green 


«Nato per l’esigenza concreta di decongestionare il traffico lungo le principali arterie che collegano i comuni del territorio coinvolto, Bike to Work si è via via sviluppato come progetto ambizioso che, in sinergia con enti locali, aziende e associazioni, mira a risolvere e a cambiare l’approccio culturale ai problemi legati all’ambiente che affliggono i cittadini – afferma Veronica Cecconato, Presidente ASA Ovest Vicentino CNA». 


«All’iniziativa possono aderire tutte le aziende, compresi piccoli artigiani e commercianti. Questo è solo l’inizio di un percorso che, come CNA, speriamo possa essere condiviso, ampliato ed emulato anche da altri territori. L’ambiente, la qualità dell’aria, la salute come lo stile di vita sano, dovrebbero sempre accompagnare e indirizzare le nostre scelte se vogliamo un futuro migliore». 

 

 


[photo by Unsplash] 




Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

Condividilo nei social!